Design-me

di Mirko Elia - Design-me

Uweb: la Calabria che resta

@DesginMepuntoit racconta #uweb: il barcamp della #Calabria che resta

Qualche centinaio di euro per la burocrazia, fund raising tra eventi e pubblicazioni. Iniziative sul territorio, presenza sui social network. Poi, passaparola e l’appoggio dei media locali. Ma soprattutto, passione e amore per la loro Terra. LiberaReggio LAB nasce a Reggio Calabria un paio d’anni fa dal gruppo di giovani che ha creato il blog liberareggio.org. Da lì a una testata online, il passo è stato breve.

Così è nato terrearse.it, magazine partecipativo, di approfondimento e analisi legato a filo doppio con la città. Racconta visioni, analizza fenomeni, dà voce alle alternative, vive nella e della sua terra. Non vogliono andar via, questi ragazzi: il loro sondaggio sui giovani calabresi emigrati, sulle cause del fenomeno e sulla loro condizione personale è un quadro esaustivo e toccante. Oggi, lanciano il progetto ‘U Web: due giorni dedicati a internet e alla cultura dell’innovazione e del fare rete. Il tema è il web come strumento di cambiamento sociale. Un barcamp di progetti giovani, case history su pratiche di successo no profit online, due workshop di approfondimento su start up e su informazione online. Perché per i ragazzi di oggi, domani sia più facile restare, anziché partire.

3 thoughts on “Uweb: la Calabria che resta

Share your opinion

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>