la parola a...

Federculture

Federculture

nuova rubrica. Chiediamo a una realtà associativa di prendere posizione sulle politiche culturali. E’ il turno di  @Federculture

Oggi, più che mai, per rilanciare il Paese, servono scelte politiche forti, capaci di imprimere cambiamenti radicali. Investire in cultura, oggi, significa affrontare le emergenze dell’attuale fase politico-sociale e proiettarsi verso il futuro. L’Italia non può più permettersi di non intervenire sullo sviluppo della cultura, intendendo per essa non solo il grande patrimonio che ci viene dal passato, ma anche l’istruzione, la diffusione della conoscenza e dei saperi tra le nuove generazioni, la ricerca e l’innovazione.
E’ questo il vero capitale dell’Italia ed è attraverso la sua valorizzazione che possiamo riaprire un ciclo di sviluppo e di benessere. Sono, dunque, necessarie riforme e azioni che aprano il settore a nuove possibilità di gestione, d’investimento, d’integrazione delle competenze e delle risorse, anche con le imprese e i privati. Serve una strategia per il Paese e per la cultura. Questo il messaggio del Rapporto Annuale Federculture 2013, la più autorevole fonte di analisi e aggiornamento sul settore culturale, che sarà presentato a fine giugno a Roma.

Share your opinion

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>