#euish

di Giovanni Sabelli Fioretti

Circolate, gente, circolate!

#euish:  #singlemarket è una delle radici degli #statiunitideuropa immaginati da Altiero Spinelli

E fu proprio il nostro Altiero Spinelli (si, proprio quello della rubrica Eurospinelli!) a contribuire sostanzialmente a qualcosa di cui oggi non ci accorgiamo neanche più, ma che influenza le nostre vite in maniera massiccia: il mercato unico europeo.

Senza farla troppo lunga, Spinelli fu promotore del primo progetto di revisione dei trattati europei, nell’ormai lontano 1984, che sfociò nell’Atto Unico Europeo (1986). L’AUE dava ai 12 Stati Membri della CEE 6 anni di tempo per costituire uno dei più grandi mercati unici al mondo. Il 1 gennaio 1993 nasceva così il mercato interno, uno spazio di libera circolazione di persone, merci,  servizi e capitali. I confini interni, di fatto, cadevano.

Gli effetti? Basti pensare al costo delle merci che, grazie alla competizione interna, si è abbassato notevolmente (telefonia mobile: -70%, voli interni europei: -40%), per non parlare della possibilità per ognuno di noi di vivere, studiare, lavorare, formarsi e addirittura andare in pensione in uno qualsiasi dei 27 Stati Membri.

Ha ancora senso dunque parlare di fuga dei cervelli se già nel 2010 ben 13 milioni di persone (il 3% circa dell’intera popolazione europea) vivevano in un paese EU diverso da quello di origine? Non fatevi problemi, dunque: circolate, cervelli, circolate!

 

Share your opinion

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>