Nude Look

di Marco Valsecchi

Alla fine tutto confina

Dove iniziano gli anni Novanta? E dove finiscono? il lato poetico di NudeLook, la rubrica di @MarcoValsecchi

I confini, se non li copri di filo spinato, sono una cosa bellissima: si tratta dell’unico posto in cui sai da dove vieni e dove stai andando. Il mio contributo a S28Mag, questo mese, sarà quello di suggerire qualche confine utile a livello fisico, umano e culturale. Read More

Nude Look

di Marco Valsecchi*

Tu leggi, io ti insegno

#Scuola: secondo @MarcoValsecchi serve educare lettori e non critici letterari in erba – #prospettive

Se penso all’educazione, mi ritrovo in un’aula di liceo. E vedo uno studente messo in croce perché sorpreso a leggere sotto il banco. Un fumetto? Una letterina? Le Ore? No: Delitto e castigo, mentre la prof discetta di Cielo d’Alcamo. Con tutto il rispetto per la poesia giullaresca, ripensandoci mi chiedo se – parlando di materie umanistiche – non ci sia un equivoco di fondo. Read More

nude look

di Marco Valsecchi

Storie di culture sintetiche

e se invece di #secondegenerazioni parlassimo di “prima generazione e mezza”? @MarcoValsecchi dopo #smapexpo

Ci ragionavo un anno fa insieme ad Abdelfattah (per gli italiani Alberto) alla Smap Expo, la fiera dell’immobiliare marocchino di Milano (la prossima è a novembre, andateci). Eravamo nell’area concerti, circondati da ragazzini vestiti come ci si veste a 17 anni in piazzale Lotto che chiacchieravano in arabo e ballavano sulle note di un violino. Parlavamo delle “prime generazioni e mezza”. Read More

nude look

di Marco Valsecchi

SOS operatori culturali

@silvanoagosti propone che l’essere umano sia riconosciuto #patrimonio @UNESCO. Non così assurdo dice @MarcoValsecchi

Sono anni che lo scrittore Silvano Agosti si batte perché l’essere umano venga riconosciuto come “patrimonio dell’umanità”. Finora il massimo che sia riuscito a ottenere dal ministero è una lettera in cui lo invitano a lasciarli in pace. La mia proposta è più modesta. E se in Italia riconoscessimo a chi si occupa di cultura lo status di “bene culturale”? Tranquilli, non è una truffa. Read More

nude look

di Marco Valsecchi

Tra la via Emilia e l’Est

Il termine #industrieculturali non piace solo a #UE e #USA, ma anche alla comunistissima Cina. Parola di @ChinaDailyUSA

Di questi tempi, per non soccombere alla realtà, l’unica è pensare da cinesi. Dico sul serio. Io ho cominciato a frequentare la hall di un albergo per procurarmi il China Daily. Sul numero di settembre c’era un pezzo illuminante: “The Lucre of Culture”. La spiegazione di come, per sfondare nel mercato della cultura, più che possedere cultura serva capirne di mercati.

Read More

nude look

di Marco Valsecchi

In nome del popolo sovrano

La vicenda degli @ortiurbani a #milano ridefinisce il rapporto tra proprietari e occupanti. E @MacaoTwit cambia strategia. Forse.

Nel discorso sui beni pubblici distinguerei due soggetti: uno buono, le persone, e uno dannoso, la gente. Una distinzione non numerica, ma qualitativa. Prendiamo Milano e la vicenda degli orti urbani. A partire da un progetto elaborato dal basso, la Giunta a fine giugno ne ha riconosciuto il valore sociale, definendo un quadro normativo che consente alle associazioni di trasformare i terreni dismessi in giardini condivisi. Tra gli spazi recuperabili (pdf) figurano anche le aree private, rispetto alle quali il Comune farà da mediatore tra cittadini e proprietari. Read More