La parola a...

di Perypezye Urbane

Artisti verso EXPO2015

#EXPO2015 potrebbe essere l’occasione per portare centinaia di performing artists da tutto il mondo in Italia

IETM è un network internazionale di artisti, produttori e organizzatori teatrali. Lavora per indirizzare le politiche europee in materia culturale, ma vuole anche mettere in connessione gli artisti. Read More

La parola a...

di Dario Bolis*

IC – Innovazione Culturale

@FondCariplo lancia il progetto IC: #Innovazione culturale. Tra #Lombardia#Novara e #VerbanoCusioOssola

Un nuovo progetto di Fondazione Cariplo. Si chiama IC -Innovazione culturale, è stato presentato il 16 luglio a Milano, e ha per testimonial Mr IC, un omone forzuto che ha muscoli e testa per dare concretezza ai lampi di genio. Si cercano creativi, persone che da diversi mondi, anche da quello della tecnologia, siano in grado di contaminare con idee geniali l’offerta culturale in Italia e renderla davvero innovativa. L’iniziativa si rivolge a coloro che hanno voglia di sviluppare attività imprenditoriali che valorizzino i beni e le attività culturali. Read More

la parola a...

Federculture

Federculture

nuova rubrica. Chiediamo a una realtà associativa di prendere posizione sulle politiche culturali. E’ il turno di  @Federculture

Oggi, più che mai, per rilanciare il Paese, servono scelte politiche forti, capaci di imprimere cambiamenti radicali. Investire in cultura, oggi, significa affrontare le emergenze dell’attuale fase politico-sociale e proiettarsi verso il futuro. L’Italia non può più permettersi di non intervenire sullo sviluppo della cultura, intendendo per essa non solo il grande patrimonio che ci viene dal passato, ma anche l’istruzione, la diffusione della conoscenza e dei saperi tra le nuove generazioni, la ricerca e l’innovazione.
E’ questo il vero capitale dell’Italia ed è attraverso la sua valorizzazione che possiamo riaprire un ciclo di sviluppo e di benessere. Sono, dunque, necessarie riforme e azioni che aprano il settore a nuove possibilità di gestione, d’investimento, d’integrazione delle competenze e delle risorse, anche con le imprese e i privati. Serve una strategia per il Paese e per la cultura. Questo il messaggio del Rapporto Annuale Federculture 2013, la più autorevole fonte di analisi e aggiornamento sul settore culturale, che sarà presentato a fine giugno a Roma.

la parola

Beni Culturali

#beniculturali patrimonio da preservare o fonte di reddito @S28Media è partito da lla Convenzione UNESCO

L’Articolo 1 della prima versione della  Convenzione UNESCO sulla protezione del patrimonio naturale e culturale mondiale, adottata a Parigi il 16 novembre 1972, recitava:

Ai fini della presente Convenzione sono considerati «patrimonio culturale»:

  • i monumenti: opere architettoniche, plastiche o pittoriche monumentali, elementi o strutture di carattere archeologico, iscrizioni, grotte e gruppi di elementi di valore universale eccezionale dall’aspetto storico, artistico o scientifico,
  • gli agglomerati: gruppi di costruzioni isolate o riunite che, per la loro architettura, unità o integrazione nel paesaggio hanno valore universale eccezionale dall’aspetto storico, artistico o scientifico,
  • i siti: opere dell’uomo o opere coniugate dell’uomo e della natura, come anche le zone, compresi i siti archeologici, di valore universale eccezionale dall’aspetto storico ed estetico, etnologico o antropologico

la parola

Mercato

#mercato è la parola più abusata del 21° secolo. Dalle #industriecreative al baratto, da @garykasparov a @WWm_Shakespeare

“I mercati azionari e i campi di battaglia non sono ordinati come una scacchiera, ma anche lì il successo dipende dalla qualità di decisioni scaturite da metodi di analisi appropriati” scriveva nel 2007 Garri Kasparov, campione di scacchi dissidente. Decisioni e analisi evocate dall’uso della parola mercato sono il terreno del secondo numero di S28 Mag. Dalla vendita delle immateriali performance di Tino Sehgal al concetto di industrie culturali. E se la risposta fosse nei versi di Shakespeare?

Chi è troppo sazio soffre come chi
muore di fame;non è fortuna da poco
quindi stare nel mezzo. Il superfluo
fa venire piu’ presto i capelli
bianchi mentre avere solo il
necessario fa vivere piu’ a lungo.
- Il Mercante di Venezia

la parola

Bene Comune

#culturabenecomune è parola chiave, forma di partecipazione politica, interesse collettivo. @S28Media è partito da una domanda

“Esiste davvero una terza via di gestione della cultura che sia né esclusivamente pubblica, quindi corrotta dalla politica, né esclusivamente privata, quindi legata alle logiche commerciali?”.

Stephan Faris, giornalista americano, chiudeva con questo interrogativo il suo reportage dal Teatro Valle Occupato di Roma. Read More