#Euish

di Giovanni Sabelli Fioretti

Let’s #Info!

A cosa servono (e quando sono) gli infoday di @CCPItaly? le novità di #CreativeEurope #Erasmus+

Erasmus+ e Creative Europe non sono ancora realtà che già si comincia con gli Infoday. Cos’è un Infoday? E’ una giornata organizzata o direttamente dalla Commissione Europea a Bruxelles o dalle Agenzie Nazionali/ Punti di Contatto nazionali in ciascuno dei 28 Stati Membri. E’ importante essere presenti Read More

#Euish

di Giovanni Sabelli Fioretti

Cos’è la formazione Grundtvig

qualche dritta su come partecipare ai progetti di formazione per adulti dell’#UE #workshop #training cc @EAEA2020

Esistono delle opportunità di formazione a costo zero che sono conosciute pochissimo. Si tratta del programma dell’Unione Europea battezzato Grundtvig in omaggio al filologo danese Sven Grundtvig, padre dell’educazione popolare per gli adulti.
Il programma Grundtvig è ampio e complesso, prevedendo reti e partenariati di apprendimento su larga scala, ma anche azioni di mobilità più precise e mirate, rivolte a singoli educatori o singoli cittadini. Read More

euish

di Giovanni Sabelli Fioretti

Un’Europa a misura di cittadino

Iniziativa dei Cittadini Europei: strumento di iniziativa popolare. Servono 1.000.000 di firme da 7 paesi #UE

 

Vogliamo una tariffa telefonica unica in tutta Europa? Vogliamo votare alle elezioni politiche del paese europeo dove risediamo, indipendentemente dalla nostra cittadinanza? Riteniamo fondamentale pluralismo dei media, reddito di cittadinanza per tutti, o la mobilità degli studenti all’interno dell’Unione Europea? L’Iniziativa Europea dei Cittadini (ECI) è una fondamentale novità introdotta dal Trattato di Lisbona, entrata in vigore nel 2012. È lo strumento che fa diventare il cittadino europeo  “impulso legislativo” Read More

#euish

di Giovanni Sabelli Fioretti

Europeana: patrimonio digitale

#euish: @EuropeanaEU digitalizza il patrimonio culturale europeo. Vincerà la sfida dell’#accessibilità? [Lisez l'article en français]

Europeana è il progetto fortemente voluto dalla Commissione Europea che si propone di digitalizzare il patrimonio culturale di tutte le istituzioni culturali dell’Unione e di metterlo a disposizione di cittadini, organizzazioni, amministrazioni. Attualmente contiene più di 23 milioni di contenuti, tra immagini, video, file audio e testi. Il 15% proviene da istituzioni tedesche. L’Italia contribuisce solo per il 5%. Read More

#euish

di Giovanni Sabelli Fioretti

Circolate, gente, circolate!

#euish:  #singlemarket è una delle radici degli #statiunitideuropa immaginati da Altiero Spinelli

E fu proprio il nostro Altiero Spinelli (si, proprio quello della rubrica Eurospinelli!) a contribuire sostanzialmente a qualcosa di cui oggi non ci accorgiamo neanche più, ma che influenza le nostre vite in maniera massiccia: il mercato unico europeo.

Senza farla troppo lunga, Spinelli fu promotore del primo progetto di revisione dei trattati europei, nell’ormai lontano 1984, che sfociò nell’Atto Unico Europeo (1986). L’AUE dava ai 12 Stati Membri della CEE 6 anni di tempo per costituire uno dei più grandi mercati unici al mondo. Il 1 gennaio 1993 nasceva così il mercato interno, uno spazio di libera circolazione di persone, merci,  servizi e capitali. I confini interni, di fatto, cadevano.
Read More

#euish

di Giovanni Sabelli Fioretti

L’Europa delle industrie creative

#euish:  il GreenPaper è il documento dell’@EU_Commission che detta le linee guida per le politiche culturali link

Non più “cultura”, ma “industrie creative e culturali” o, in sintesi, CCI. È bene abituarsi a questi termini, perché con la pubblicazione del Green Paper sulle CCI, dal titolo Le industrie culturali e creative, un potenziale da sfruttare, reso disponibile dalla Commissione Europea nell’aprile 2010 , sono state gettate le basi per le politiche culturali dei prossimi 10 anni.

Il Green Paper non è un documento vincolante, si limita a orientare l’attività sia dei policy maker (politici e decisori), sia degli operatori (organizzazioni culturali e artisti stessi). “Qui è dove stiamo andando”, dice sostanzialmente il libro verde, “attrezzatevi”. Read More