next-page next-page
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Indice – n.3

Colophon – n.3

S28MAG

Direttore Responsabile

Giovanni Sabelli Fioretti
giovanni@perypezyeurbane.org

Editore

Ass. Culturale PERYPEZYE URBANE
Registrazione al Tribunale di Milano
n. 18 del 16/1/2013

Via Friuli 60
20135 Milano (MI)
Tel. 02 36768151
P.Iva 05669530965

CapoRedattrice

Virginia Fiume
virginia@perypezyeurbane.org

Progetto Grafico

Paolo Losco
paololosco@gmail.com

In redazione

Giuseppe Esposito, Virginia Fiume, Giovanni Sabelli Fioretti

Credits

Hanno scritto: Giuseppe Ariano, Alessandro Capriccioli, Davide Diverio, Mirko Elia, Janet Li, Mali Weil, Claudio Sabelli Fioretti, Matteo Scarduelli, Marco Valsecchi

Tutte le fotografie presenti in questo numero sono tratte da Big Art Mob

Big Art Mob ha uno scopo principale: creare una mappa di tutta l’arte pubblica mondiale. La maggior parte dei database sono aridi, accademici e molto difficili da usare. Inoltre, non si concentrano su dove l’arte si trova. Il sito e le app aiutano a portare l’utente vicino alle opere che ci sono vicino a lui/lei. E la localizzazione è fondamentale.

Info: www.bigartmob.com

Le immagini e i testi di questo magazine sono rilasciati e utilizzati secondo la licenza Creative Commons 3.0 by-sa

 
 
 
 
 
 

la parola

Beni Culturali

#beniculturali patrimonio da preservare o fonte di reddito @S28Media è partito da lla Convenzione UNESCO

L’Articolo 1 della prima versione della  Convenzione UNESCO sulla protezione del patrimonio naturale e culturale mondiale, adottata a Parigi il 16 novembre 1972, recitava:

Ai fini della presente Convenzione sono considerati «patrimonio culturale»:

  • i monumenti: opere architettoniche, plastiche o pittoriche monumentali, elementi o strutture di carattere archeologico, iscrizioni, grotte e gruppi di elementi di valore universale eccezionale dall’aspetto storico, artistico o scientifico,
  • gli agglomerati: gruppi di costruzioni isolate o riunite che, per la loro architettura, unità o integrazione nel paesaggio hanno valore universale eccezionale dall’aspetto storico, artistico o scientifico,
  • i siti: opere dell’uomo o opere coniugate dell’uomo e della natura, come anche le zone, compresi i siti archeologici, di valore universale eccezionale dall’aspetto storico ed estetico, etnologico o antropologico

editoriale

di G&G

Editoriale

S28Mag numero 3. #beniculturali, in vista delle #Elezioni2013. Nel numero l’intervista doppia a @StefanoBoeri e Salvatore #Settis

Il 2012 è stato un anno intenso per il settore culturale, con un bilancio niente affatto entusiasmante. Eppure Ernesto Galli della Loggia e il filosofo Roberto Esposito invocano per il nuovo anno un Ministero della Cultura: ma se non riusciamo nemmeno a essere custodi del patrimonio ereditato, com’è possibile istituire un dicastero della Cultura che implica anche impresa culturale e non solo di conservazione? Sono solo pronunciamenti da campagna elettorale? Mario Monti fa il suo appello al “voto utile”, ma cosa ricorderemo della breve apparizione di Ornaghi al Ministero dei Beni Culturali? Read More

 
 
 
 
 
 

Europeana: patrimonio digitale

#euish: @EuropeanaEU digitalizza il patrimonio culturale europeo. Vincerà la sfida dell’#accessibilità? [Lisez l'article en français]

Europeana è il progetto fortemente voluto dalla Commissione Europea che si propone di digitalizzare il patrimonio culturale di tutte le istituzioni culturali dell’Unione e di metterlo a disposizione di cittadini, organizzazioni, amministrazioni. Attualmente contiene più di 23 milioni di contenuti, tra immagini, video, file audio e testi. Il 15% proviene da istituzioni tedesche. L’Italia contribuisce solo per il 5%. Read More

nude look

di Marco Valsecchi

SOS operatori culturali

@silvanoagosti propone che l’essere umano sia riconosciuto #patrimonio @UNESCO. Non così assurdo dice @MarcoValsecchi

Sono anni che lo scrittore Silvano Agosti si batte perché l’essere umano venga riconosciuto come “patrimonio dell’umanità”. Finora il massimo che sia riuscito a ottenere dal ministero è una lettera in cui lo invitano a lasciarli in pace. La mia proposta è più modesta. E se in Italia riconoscessimo a chi si occupa di cultura lo status di “bene culturale”? Tranquilli, non è una truffa. Read More

 
 
 
 
 
 

euro-spinelli

di Davide Diverio

Cultura di Stato

#Beniculturali: ogni Stato #UE fa da sè – parola di #trattatoUE e di Davide Diverio, professore @unimi #milano

Uno dei primi articoli del TUE (il 3, comma 4) ricorda che l’Unione deve rispettare «la ricchezza della sua diversità culturale». La diversità culturale cui si allude è, evidentemente, l’eterogeneità delle differenti tradizioni culturali dei suoi Stati membri. Così l’Unione, da un lato, riconosce tale diversità, consentendo che essa continui ad esistere, dall’altro, la eleva anzi a suo valore fondamentale, impegnandosi a rispettarla e a garantirla.

In maniera quasi enfatica, lo stesso articolo prosegue affermando che l’Unione «vigila sulla salvaguardia e sullo sviluppo del patrimonio culturale europeo». Come si è detto nel numero scorso, in quest’ambito l’Unione dispone solo di una competenza di sostegno all’azione degli Stati membri, i quali restano cioè liberi di stabilire la propria politica culturale. Il concetto di «bene culturale» è, dunque, un concetto esclusivamente nazionale. Read More

 
 
 
 
 
 

conversazioni impossibili

di Giovanni Sabelli Fioretti

Diritto d’autore: come nasce una direttiva UE

intervista alla parlamentare #UE Helga Trüpel: direttiva sulla gestione delle royalties. Tra @SIAE_Tweet e @creativecommons

Helga Trüpel, intervistata sul numero 2 di S28Mag, lavora anche in altre commissioni, come “rapporteur” (relatrice) della commissione CULT. Analizziamo con lei una procedura di approvazione di una direttiva che riguarda la gestione del diritto d’autore a livello comunitario. Un tema che, in seguito alla discussa riorganizzazione della SIAE, riguarda da vicino anche noi italiani. Una proposta di direttiva analizzata da ben 5 commissioni, un esempio della complessità del tema da trattare e del metodo trasversale di lavoro dell’Europarlamento.
Perché questa direttiva?
Questa direttiva vuole migliorare la trasparenza e la governance delle società di gestione collettiva dato che il funzionamento di alcune di loro ha destato preoccupazione e in alcuni casi ha portato a vere e proprie irregolarità nella gestione finanziaria delle royalties. Inoltre il rapido sviluppo degli ambienti digitali rende le procedure di licenze on-line molto problematiche. Read More

 
 
 
 
 
 

ti hanno taggato su facebook

di Alessandro Capriccioli*

Facebook Quotes – Matrimoni Gay

Facebook è ormai diventato un mezzo per comunicare, discutere, a volte litigare: in modo diretto, senza troppi giri di parole e soprattutto velocemente. E se immaginassimo che anche le decisioni politiche vengano prese così? Ne verrebbe fuori qualcosa del genere: fantasioso, forse, ma non improbabile.

matrimonio gay questione di sensibilit

*Alessandro Capriccioli dopo aver curato per anni il blog “Metilparaben” ora scrive, quasi quotidianamente, sul blog collettivo Libernazione

voci dall'europa

di Mara Ferrieri - Mali Weil

In Berlin someone is archiving memories

a @maliweil self-interview, showing how personal memories are a form of #culturalheritage – versione in italiano disponibile

What’s the E.M.A. project and how does it link with the debate on cultural and virtual heritage?
E.M.A. born as archive to collect under an anonymous form individual personal memories.
Those who transfer their own memory to the archive, do it on a permanent basis, giving up every exclusive right on it. Every donor gets in exchange the entrusting of another person’s memory, and the certificate attesting the right of using it as his/her own. This opens to various spreading or appropriation possibilities, until the potential inclusion of it in his own autobiography. E.M.A. doesn’t aim to the preservation of a historic or collective memory, but of a personal, private memory which is naturally intended to erosion.

An archive of ephemerals: isn’t it a paradoxical practice?
The paradox is productive, because the archive’s role isn’t to cherish, but to transform a personal property in a collective heritage. A heritage where the value doesn’t lie on the single assembled units, but on its faculty, once shared (swapped), to create unknown connections between individuals. Read More

 
 
 
 
 
 

La voce di Salvatore Settis

di Virginia Fiume

Giano, tra passato e futuro

Sfida Doppia – le risposte di Salvatore #Settis su #beniculturali, caso L’Aquila e svendita del patrimonio artistico

Salvatore Settis ha 71 anni, se gli si chiede la sua professione risponde “pensionato”. Il suo ultimo libro è Azione popolare, cittadini per il bene comune (Einaudi, 2011). L’ultimo libro che ha letto è Americana di Don De Lillo.
Quanto il concetto di bene culturale è legato all’antichità e quanto alla costruzione di identità?
Le due cose sono indissolubilmente legate. Bisogna capire che cosa si intende per “antichità”. Il concetto di bene culturale si riferisce anche agli oggetti prodotti ieri. È richiesto lo sguardo di Giano, la divinità a due teste, una che guarda verso il passato e una rivolta al futuro. Read More

 
 
 
 
 
 

La voce di Stefano Boeri

di Virginia Fiume

Lo spazio della politica

le risposte di @StefanoBoeri alla Sfida Doppia con #Settis: #beniculturali, caso L’Aquila e vendita del patrimonio artistico


Stefano Boeri ha 56 anni, se gli si chiede la sua professione risponde “oggi politico, ieri architetto”. Il suo ultimo libro è Fare di più con meno (Il Saggiatore, 2011). L’ultimo libro che ha letto è Kafka sulla spiaggia di Haruki Murakami.
Quanto il concetto di bene culturale è legato all’antichità e quanto alla costruzione di identità?
Si tratta di un concetto che implica una attività di trasformazione della natura. È una parte del lascito che la storia ha prodotto all’interno dell’ambiente. Ha valore perché restituisce nello spazio il prodotto delle intenzioni, delle politiche e dei progetti e in parte ha un valore di natura collettiva perché restituisce una sorta di memoria collettiva. Read More

 
 
 
 
 
 

user generated culture

Janet Li Hoi Yan

Feng Shui: a matter of identity

debate about #feng shui raised in #HongKong: an anti-colonial tool, a key element of a population or a cultural intimacy?

Recently in Hong Kong a debate exploded about the role of feng shui masters. Actually, how does feng shui affect our society? What is the relationship between feng shui and the identity of the population of Hong Kong? Cheung Chi-Kong, Executive Director of One Country Two Systems Research Institute Limited said “feng shui is an essential component of the Chinese secular culture. It is not entirely supernatural and it cannot be explained rationally. feng shui’s connotation is something wider than an environmental friendly furnishing. It is important for Hong Kong inhabitants in order to affirm their  identity as Chinese people. For the feng shui, Mainland Chinese and Hong Kong Chinese have the same  roots.” Read More

 
 
 
 
 
 

indovina chi viene a cena

di Virginia Fiume

Calabria: teatro sotto tiro

#Calabria: il Teatro dell’Acquario di #Cosenza, una #cooperativa, 80% di fondi in meno in 3 anni. Rischio chiusura

Avevamo già pronto un articolo sulla situazione precaria del Centro Internazionale di Formazione alle Arti (CIFA) di Cosenza, collocato in un palazzo di proprietà della Curia e a rischio sfratto. Ma il tam tam sui social media che recita “Il Teatro dell’Acquari sta per chiudere!” ci ha imposto di richiamare Antonello Antonante, direttore artistico della Cooperativa Centro RAT, costituita da Teatro dell’Acquario e CIFA: 32 anni di storia del teatro sperimentale in Calabria: “Fu la prima compagnia professionale calabrese e il primo teatro sperimentale. Tutto il teatro di ricerca italiano, e non solo, è passato dal nostro palcoscenico”. Una storia che rischia di scomparire nel giro di poche settimane, se non ci sarà una volontà tutta politica di tenerla in vita. È sufficiente dare un’occhiata alla scheda riassuntiva diffusa dalla cooperativa per avere un quadro economico dei finanziamenti regionali. Read More

 
 
 
 
 
 

Scappatelle extra-culturali

di Giuseppe Ariano

Il Museo che vorrei chiude tardi

@Mi_BAC presenta i risultati della consultazione #ilmuseochevorrei: pagare, ma per un servizio migliore

La Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale ha presentato il 31 gennaio 2013 i risultati della consultazione Il Museo che vorrei che si è svolta attraverso un questionario, on-line per 15 giorni tra novembre e dicembre. “Il nostro primo target – ha spiegato il direttore generale Anna Maria Buzzi – erano le persone che nei musei non entrano neppure”. Sono stati compilati 7.043 questionari. Read More

 
 
 
 
 
 

anti-cartellone

di Matteo Scarduelli

Inverno al cinema

@Filmmaker012 regala ai lettori di S28Mag una selezione di eventi cinematografici #milano #bergamo #bari

Bergamo film meeting ( dal 9 al 17 marzo) - Per poliedrici
Alla sua 31esima edizione il festival bergamasco si smarca per la qualità degli incontri, laboratori didattici e  le mostre ed istallazioni parallele al programma ufficiale. Un circuito distributivo molto attento alla distribuzione indipendente.
www.bergamofilmmeeting.it

Bari International Film festival ( 16-23 marzo) - Per nostalgici
Grandi nomi nelle giuria del festival internazionale che quest’anno ospiterà al suo interno l’ARCIPELAGO - Festival Internazionale di Cortometraggi e Nuove Immagini. Si parte 15 giorni prima con un omaggio integrale ad Aberto Sordi ( 48 film) a cui si aggiungerà una www.bifest.it

Milano – CeCINEpas (permanente)Per idealisti
Un progetto che parte dal bisogno di trovare un luogo a Milano per un festival permanente. Un gruppo di giovani al lavoro per replicare il modello del Kino di Roma. Tavoli di lavoro aperti ogni mercoledì sera. www.cecinepass.it

Milano – Cinemerende della  SanteriaPer chi odia i pop corn
Ogni quindici giorni proiezioni selezionate dall’Associazione “la scheggia”. Il sabato pomeriggio documentari, film di finzione, cortometraggi mai distribuiti. accompagnati da torte e dolcetti fatti in casa. Biglietto 2 euro con tessera  (obbligatoria). Santeria Merende

(concluso) Online – My french film festival (17/1-17/2)Per cinefili tecnologici 
Terza edizione del my french film festival, diffuso in streaming in 30 paesi in 12 lingue. Per chi si connette dall’Italia il costo del noleggio di un lungometraggio è di 1,99€ e di un cortometraggio di 0,99€. Disponibili pacchetti/abbonamenti. www.myfrenchifilmfestival.com

(concluso) Milano – Sguardi altrove (4-10 marzo)Per uomini che vogliono capire  le donne
Il Festival Internazionale a regia femminile Sguardi Altrove, articolato in tre sezioni competitive – Nuovi Sguardi (concorso internazionale lungometraggi), Sguardi (s)confinati (concorso cinema italiano), Le Donne Raccontano (concorso internazionale documentari).
www.sguardialtrove.it

 

 
 
 
 
 
 

Stelle Bastarde

di Claudio Sabelli Fioretti

Stelle Bastarde

Nel marasma della politica e della par condicio, nel post-apocalisse Maya, leggi l’oroscopo bastardo per dare un senso ai prossimi 2 mesi. 

  • #Acquario 21 /1 – 18/2
    Sei il tipico acquario, capace solo di dire di no. Fra qualche settimana ti capiterà di dire un sì. E penserai: ma sono proprio un pirla
  • #Pesci 19/2 – 20 marzo
    Incontrerai finalmente l’amore della tua vita, un amore allegro, gioioso, entusiasta, sereno. Dopo aver conosciuto te cadrà in depressione
  • #Ariete 21/3 – 19/4
    Una donna ti farà impazzire. Non cederà e tu la inseguirai per tutto l’anno. Ma il bello del viaggio non è arrivare. E’ viaggiare. Viaggerai
  • #Toro 20/4 – 20/5
    Non ti fidare del tuo migliore amico. I migliori amici hanno una missione, tradire. Ma non subito. Hai tempo per cambiare migliore amico
  • #Gemelli 21/5 – 20/6
    Hai un attacco di curiosità più forte del solito. Tu sei eterosessuale ma sei roso da un dubbio forte: e se mi stessi perdendo qualcosa?
  • #Cancro 21/6 – 22/7
    Attenzione! Patente a rischio. Velocità eccessiva. Non ci provate con i cento euri nella patente. Si terranno i cento euri e la patente
  • #Leone 23/7 – 22/8
    Pessime notizie sul tuo pisello. Nulla di grave, in realtà ma concedigli un mese sabbatico. Anche lui ogni tanto ha bisogno di rifiatare
  • #Vergine 23/8 – 22/9
    Odi i puntini di sospensione e ti capisco. Sono un segno di interpunzione codardo. Ma esageri nel tuo amore per il punto esclamativo
  • #Bilancia 23/9 –22/10
    Continua la tua battaglia contro il computer. Hai di fronte a te due mesi di mail scomparse, hard disk rotti e pennette nella lavatrice
  • #Scorpione 23/10 – 21/11
    Ho una buonissima notizia. Tirchio come sei ti capiterà più di una volta di divertirti con cose costose. Come dici? E’ una pessima notizia?
  • #Sagittario 22/11 – 21/12
    Colossale perdita idraulica. Improvvisa caduta di un albero. Rottura del cambio dell’auto. Furto della carta di credito. Per il resto tutto bene
  • #Capricorno 22/12 – 20/1
    Sei del segno di Ali Agca, Al Capone e Nicolò Ghedini. A marzo ti deciderai finalmente a comprare l’auto nuova. Ad aprile te la ruberanno
 
 
 
 
 
 

dance me

di Il Juice

DanceMe: processi creativi digitali

intervista a @Paolaponti79 sulle performance online di #DanceMe che si avvia verso la conclusione: collaborazioni, idee e formazione

Abbiamo incontrato Paola Ponti che coordina la seconda edizione – quest’anno sostenuta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano – e che il 27 febbraio ci regalerà la performance finale.
Qual e’ la differenza tra creare da soli e in maniera collettiva?
Sono attivita’ diverse. Da soli si deve trovare e ritrovare il flusso creativo in maniera autonoma, nutrirsi e generare nutrimento continuamente. Anche con stimoli esterni a sè tutto passa attraverso una propria digestione autonoma che segue una linea legata alla tua impronta.
Cosa significa per te condividere il tuo lavoro sul web? Significa ampliare il raggio dello sguardo, includendo possibilità  che da solo non avresti saputo linkare all’idea iniziale, deviazioni Read More

Puglia: sole, mare, vento e web

@ThePuglia, progetto web a metà strada tra #blogging e #realestate raccontato da @designmepuntoit

Lu suli, lu mari, lu ientu. E la casa. Nel Salento, bastano quattro elementi per godersi la vacanza. Ai primi tre ci pensa Madre Natura, per il quarto c’è www.thepuglia.com. Un po’ blog, un po’ real estate, un po’ guida turistica, il tutto con un forte senso di comunità che si esprime nell’amore per la propria terra. Su ThePuglia non si prenota semplicemente un pernottamento (in casa, in villa o in b&b). Si va oltre. L’esperienza di viaggio inizia già prima di partire. Read More

Cosa fare, come fare

Iolanda Romano: #mediazione per costruire grandi opere con #democrazia – video e intervista per  @chiarelettere

Definisci il tuo punto di vista quello di una “professionista riflessiva”
Non esistono ricette. Le decisioni, nell’ideazione e nella facilitazione di un processo partecipativo, dipendono da come reagiscono gli attori della conversazione. Come dice, Howard Bellman, mediatore dei conflitti americano, la progettazione partecipata è come il jazz, bisogna conoscere bene l’armonia ma poi, per suonare bene, bisogna sapere improvvisare insieme agli altri musicisti. Read More

 
 
 

Ci vediamo al prossimo numero

Share your face for Espressioni Film Festival