Nude Look

di Marco Valsecchi

Alla fine tutto confina

Dove iniziano gli anni Novanta? E dove finiscono? il lato poetico di NudeLook, la rubrica di @MarcoValsecchi

I confini, se non li copri di filo spinato, sono una cosa bellissima: si tratta dell’unico posto in cui sai da dove vieni e dove stai andando. Il mio contributo a S28Mag, questo mese, sarà quello di suggerire qualche confine utile a livello fisico, umano e culturale. Allora: siamo usciti dagli anni Novanta con Baby One More Time e siamo entrati nei Duemila con l’11 settembre. In mezzo era tutto confine. Il confine lavorativo lo passi quando smetti di pensare al “capo” e iniziai a pensare al “cliente”. Il confine della mia piazza del letto è il bene che ti voglio, il confine di quello che ci facciamo è il bene che mi vuoi. Il confine di un’idea sta nell’idea stessa, anche se molti dicono che stia nel modo in cui la esponi. (Li riconosci perché non hanno idee).

L’Italia confina: dove lo puoi ancora decidere tu, dipende dai soldi che hai e da quanto sei in gamba. (La maggior parte dei miei amici ha scelto Berlino, Londra o gli Stati Uniti). Il talento confina con lo show, il diritto con la morale: in entrambi i casi si tratta di confini labili. Penso che il confine della democrazia sia il consenso unanime. Anche se l’unico confine certo è quello di questo articolo. Che finisce qui.

torna al magazine

Share your opinion

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>